„Gran Menzione“ per i vini del Podere Provinciale Cantina Laimburg al Vinitaly 2011

Due vini di punta della Selezione Maniero della Cantina Laimburg ottengono la Gran Menzione nelle proprie categorie al Concorso Enologico Internazionale Vinitaly 2011: il Gewürztraminer Elyònd 2009, già insignito dell’Oscar Douja d’Or e della Gran Medaglia d’Oro al Concorso Mondiale di Bruxelles, e la cuvée rossa Col de Rey 2006.

In occasione del Vinitaly 2011 la Cantina Laimburg presenta le nuove etichette per i suoi vini delle linee „Vini del Podere“ e “Selezione Maniero” frutto del lavoro creativo dell’artista altoatesino Robert Bosisio. Il linguaggio intuitivo dell’artista riprende la storia e la tradizione della viticoltura altoatesina. Delicate nuances di gialli e di rossi rappresentano i paesaggi dell’Alto Adige e l’energia del sole che dona alle uve la loro intensità ed il loro carattere speciale. Il profilo della rovina ed il nome Laimburg sono riportati in oro sull’etichetta su sfondo nero. La responsabile marketing Heike Platter è soddisfatta del nuovo design: “Le eleganti etichette di Robert Bosisio rispecchiano in modo ottimale il carattere specifico dei vini dell’Alto Adige”. I nuovi vini del Podere Provinciale Cantina Laimburg vengono presentati al Padiglione 6 – stand B1 al Vinitaly.

L’Alto Adige è l’area vinicola più antica dell’area culturale tedesca. Dalla
preservazione delle antiche varietà autoctone al moderno lavoro pionieristico in campo viticulturale ed enologico il Centro di Sperimentazione Agraria e Provinciale Laimburg si prende cura di questo patrimonio culturale attraverso le due realtà da lei gestite, i Giardini di Castel Trauttmansdorff e il Podere Provinciale Cantina Laimburg.

I Giardini di Castel Trauttmansdorff presentano nell’area dei „Paesaggi dell’Alto Adige“ in omaggio alla tradizione vitivinicola millenaria una vasta raccolta di varietà autoctone, in parte dimenticate, allevate con il tradizionale metodo “a pergola”. Queste vigne pregiate, il Tabernacolo con i vinaccioli vecchi di millenni e la visita a Castel Katzenzungen dove cresce la “Versoaln”, la vite più grande e quasi certamente più antica al mondo, formano il fulcro del pacchetto Giardini e Vino che viene offerto ogni anno a partire dal mese di agosto.

Il Podere Provinciale Cantina Laimburg riveste, facendo parte dell’omonimo Centro di Sperimentazione Agraria e Provinciale, ormai da più di 40 anni il ruolo di ambasciatore del vino altoatesino.

In qualità di rinomata azienda modello dalla reputazione internazionale per l’unione di lavoro di sperimentazione e pratica il Podere Provinciale si dedica alla ricerca in campo viticulturale ed enologico e coltiva uve da vigne di sua proprietà per produrre vini delle linee “Vini del Podere” e della “Selezione Maniero”. Per fare ciò il Podere Provinciale gestisce in totale 40 ettari in varie zone viticolturali su suoli di diversissima composizione ad altitudini che variano tra 200 e 750 metri s.l.m. La grande sensibilità, il livello di competenza e la lunga esperienza di chi vi lavora culmina in un pool di competenze che ha portato a creare vini di livello internazionale come l’Elyònd ed il Col de Rèy, affermatisi quest’anno al concorso del Vinitaly.